Comune di Capodimonte
ricognizione dei fabbricati rurali PDF Stampa E-mail

SETTORE AMMINISTRATIVO
UFFICIO SEGRETERIA

Avviso Agenzia delle Entrate per ricognizione dei fabbricati rurali

Si comunica che, nel corso del corrente anno, l'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate ha avviato una verifica a tappeto relativamente ai suddetti immobili ed inizierà il previsto iter finalizzato all’aggiornamento catastale, ove necessario, ai sensi dall’articolo 1, comma 277, della legge n. 244/2007 in sostituzione del soggetto inadempiente e applicando le sanzioni previste dalla legge. Per il mancato accatastamento sono previste sanzioni comprese tra un minimo di € 1.032 ed un massimo di € 8.264. Come noto, l’articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, ai commi 14-ter e 14-quater, ha stabilito l’obbligo di dichiarare al catasto edilizio urbano, entro il 30 novembre 2012, i fabbricati rurali censiti al catasto terreni.
Qualora, invece, il possessore proceda autonomamente all’iscrizione in catasto, potrà beneficiare dell’istituto del ravvedimento operoso, con un notevole risparmio sulle sanzioni che, considerando il tempo già trascorso dal termine di legge per l’adempimento, si riducono ad 1/6 dell’importo minimo sopra indicato.
Si precisa che sono esclusi dal predetto obbligo gli immobili che non costituiscono oggetto di inventariazione ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del Decreto del Ministero delle Finanze 2 gennaio 1998, n. 28 e quelli ricadenti nei seguenti casi:
1. ruderi (immobili che presentano crolli delle strutture orizzontali e/o verticali il cui recupero prevede la totale demolizione), per i quali il possessore potrà presentare apposito Modello 26 per l’aggiornamento al Catasto Terreni;
2. immobili collabenti (fabbricati attualmente inagibili, ma recuperabili con interventi di straordinaria manutenzione o ristrutturazione), i quali potranno essere facoltativamente dichiarati al Catasto Fabbricati come “Unità collabenti (categoria F/2)”, mediante dichiarazione Docfa redatta da un tecnico libero professionista.
In allegato la lettera inviata dalla Agenzia delle Entrate.
Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (comunicato agenzia entrate.pdf)comunicato agenzia entrate.pdf 262 Kb
Download this file (lettera agenzia entrate2017.pdf)lettera agenzia entrate2017.pdf 366 Kb
 
avviso gestione parcheggi PDF Stampa E-mail

UFFICIO POLIZIA LOCALE

Avviso

Procedura negoziata per l’affidamento in concessione del servizio di gestione dei parcheggi pubblici a pagamento senza obbligo di custodia   - anni 2017/2018 (stagione estiva)
Si precisa che il canone di concessione e’ da intendersi onnicomprensivo di qualsiasi onere e/o tributo locale.
Il resp.le del procedimento
Bellucci Pietro
 
progetto Bisenzio PDF Stampa E-mail

SETTORE AMMINISTRATIVO
UFFICIO SERVIZI ALLE PERSONE

il 12 aprile 2017, dalle 9.00 alle ore 11.00, presso L'Università della Tuscia in Viterbo, Largo dell'Università snc (loc. Riello), Edificio ex Beni Culturali, Blocco V, Aula 9 il prof. Andrea Babbi illustrerà il progetto archeologico relativo a Bisenzio e la pianificazione della campagna di ricognizione 2017.

.

 
conferenza dott.Zapperi PDF Stampa E-mail

SETTORE AMMINISTRATIVO
UFFICIO SERVIZI ALLE PERSONE

All'inizio del Seicento nel castello di Capodimonte, dimora Farnesiana, venne ad abitare in vecchiaia Pedro Gonzalez, un uomo sensibile e colto ma affetto da una rarissima malattia, l'ipertricosi, che conferiva a chi ne soffriva un inquietante aspetto animalesco. Con ogni probabilità Pedro e sua moglie Catherine ispirarono la favola "la Bella e la Bestia", che spopolò in Europa dalla seconda metà del Cinquecento. La storia incredibile della sua vita è stata oggetto di ricerca dello scrittore e storico di fama internazionale prof. Roberto Zapperi, che  ci racconterà la sua lunga e faticosa ma avvincente ricerca su Pedro e la sua famiglia.

Appuntamento da non mancare quindi Domenica 26 marzo 2017 alle ore 17.00 presso la sala comunale "la Cascina" a Capodimonte, in via della Cascina.

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (manifesto conferenza zapperi.pdf)manifesto conferenza zapperi.pdf 2797 Kb
 
assegno di maternità 2017 PDF Stampa E-mail

SETTORE AMMINISTRATIVO
UFFICIO SERVIZI ALLE PERSONE

Assegno di maternità 2017

Informazioni

E’ un contributo economico erogato dall’I.N.P.S. e gestito dai Comuni, a sostegno della maternità e dell’adozione. L’assegno non costituisce reddito ai fini fiscali e previdenziali.

A chi si rivolge

Possono beneficiare del contributo le donne residenti nel Comune di Capodimonte, italiane o straniere dell’Unione Europea o extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno (che si ottiene dopo cinque anni di residenza legale e continuativa), che nel corso dell’anno danno alla luce un/una bambino/a e le mamme adottive e in affido preadottivo.

Il beneficio è concesso solo se il reddito familiare ISE è inferiore ad un limite prestabilito, annualmente, e se prive del trattamento previdenziale dell’indennità di maternità.

La domanda va presentata dalla madre entro sei mesi dalla data del parto o del decreto di adozione, pena la perdita del diritto.

I documenti necessari

Certificazione I.S.E.E. in corso di validità ed eventuali coordinate di conto corrente per l’accredito del contributo.

Costo per il cittadino

Il Servizio è gratuito

Modulistica

Richiesta dell’assegno di maternità.

In allegato il bando ed il modello di domanda.

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (avviso 2017.pdf)avviso 2017.pdf 679 Kb
Download this file (domanda_maternita2017.doc)domanda_maternita2017.doc 43 Kb
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 95