Modulistica

CILA -SUPERBONIS

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI ASSEVERATA PER GLI INTERVENTI DI CUI ALL’ART. 119 DEL D.L. N. 34 DEL 2020

Dal 5/8/2021 è obbligatorio l'utilizzo dello specifico modello CILA relativo agli interventi correlati al Superbonus così come approvata in Conferenza Unificata e pubblicato sul sito del Ministero della Funzione Pubblica a seguito della conversione in legge del Decreto Legge n. 77/2021 (Decreto Semplificazioni-bis o Governance PNRR), con cui sono entrate in vigore le ultime modifiche apportate all'art. 119 del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio) tra cui quelle relative al comma 13-ter e l'inserimento dei due nuovi commi 13-quater e 13-quienquies che prevedono un regime speciale sia edilizio che fiscale per gli interventi di superbonus 110% che non prevedono la demolizione e ricostruzione dell'intero edificio, anche se riguardano parti strutturali e prospetti.

A questi interventi viene adesso riconosciuta la definizione di "manutenzione straordinaria" per la quale, in deroga alle disposizioni previste dal DPR n. 380/2001 (Testo Unico Edilizia), il Decreto Rilancio prevede una nuova "comunicazione" denominata CILA-Superbonus 110%.

All'interno di questa comunicazione:

  • non dovrà essere più dichiarato lo stato legittimo dell'immobile (ma in realtà già il modulo CILA ordinario nazionale non lo prevedeva, erano state alcune Regioni ad inserirlo nel processo di recepimento del modello nazionale);
  • dovranno essere indicati gli estremi del titolo abilitativo che ha previsto la costruzione dell’immobile oggetto d’intervento o del provvedimento che ne ha consentito la legittimazione ovvero l'attestazione che la costruzione è stata completata in data antecedente al 1° settembre 1967.

Modelli