storie di persone e di musei PDF Stampa E-mail

SETTORE AMMINISTRATIVO

Storie di Persone e di Musei
Presentazione del ciclo di conferenze sui Musei che da novembre 2017 a maggio 2018 darà voce alle “Persone” oltre le “Cose”
Sala della Fortuna
Museo Nazionale Etrusco di Villa
Martedì 7 novembre 2017, ore 10.30

Il Museo Nazionale Etrusco, facendosi interprete delle funzioni attribuite ai Musei autonomi dalla riorganizzazione avviata dal Ministro Franceschini ha ideato una iniziativa volta a potenziare il ruolo dell’istituto come luogo vitale, inclusivo e capace di promuovere lo sviluppo della cultura creando e promuovendo rapporti e reti territoriali con soggetti pubblici e privati, con particolare riguardo per quelle realtà storiche e archeologiche che sono maggiormente rappresentate dalle collezioni dell’Istituto sin dalla sua fondazione nel 1889.

Con tali intenti e con tali auspici ha preso forma il ciclo di incontri “Storie di Persone e di Musei”, finalizzato al perseguimento dello spirito della Convenzione di Faro (2005) sul valore dell’eredità culturale per la società e, al contempo, ispirato al “decalogo per un Museo che racconti Storie quotidiane” di Orhan Pamuk, per dare spazio e voce alle molteplici realtà culturali locali che popolano il territorio di cui il Museo di Villa Giulia è stato ed è tuttora interprete.

Lo scopo è quello di mettere a disposizione degli amministratori locali e dei curatori di raccolte civiche di interesse archeologico presenti nelle regioni del Lazio, dell’Umbria e della Toscana un luogo in cui poter raccontare la loro esperienza di valorizzazione non tanto dalla prospettiva delle “cose” quanto, piuttosto, da quella delle “persone”, intese sia come operatori museali che come fruitori culturali, in modo tale da far convergere l’attenzione anche sulla dimensione immateriale della nostra eredità culturale e sulle persone che, a vario titolo, “desiderano” identificarsi in tali valori.

L’iniziativa rientra nella programmazione dell’Anno europeo del patrimonio culturale (2018) e ha ottenuto il patrocinio dell’International Council of Museum (ICOM) sezione italiana.

A presentarla in anteprima al pubblico e alla stampa saranno il Direttore generale Musei, Antonio Lampis, la Presidente di ICOM Italia, Tiziana Maffei e il direttore del Museo di Villa Giulia e curatore dell’iniziativa, Valentino Nizzo.

Oltre a quelli menzionati, sono previsti gli interventi dei rappresentanti delle Regioni coinvolte, della coordinatrice regionale del Lazio di ICOM, Alberta Campitelli, del codirettore della Fondazione Dià Cultura, Francesco Pignataro, che, d’intesa con la direzione del Museo, curerà l’edizione dei risultati di questa importante esperienza di incontro e di confronto, cui hanno aderito circa 40 musei distribuiti tra Lazio, Umbria e Toscana.

La partecipazione all’iniziativa così come l’ingresso al Museo per i partecipanti alle conferenze saranno eccezionalmente gratuiti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il allegato il programma delle conferenze che avranno inizio giovedì 9 novembre 2017, per concludersi venerdì 18 maggio.

Il museo di Capodimonte è inserito per il primo febbraio, ore 17,00.

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Download this file (brochure 7 novembre 2017.pdf)brochure 7 novembre 2017.pdf 5101 Kb
Download this file (ciclo conferenze 7novembre2017.pdf)ciclo conferenze 7novembre2017.pdf 664 Kb